prostatectomia radicale


Pannello di Controllo Moderatore
alexluis
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 15 ago 2012 17:54
Località: ITALIA

prostatectomia radicale

Messaggioda alexluis » mer 15 ago 2012 18:05

Mi chiamo Alessandro e sono una persona di 69 anni e circa 45 giorni fa sono stato sottoposto a prostatectomia radicale laparoscopia. Ero affetto da adenocarcinoma a basso rischio e diventasto poi intermedio con Gleason 3+4. Il PSA era salito fino a un valoe di 14. Il tumore era circoscritto nella prostata. Il chirurgo ha tolo anche i linfonodi e molto probabilemnbte non ha risparmiato i nervi sparring per essere sicuro di aver aspirtato tutto. Ora ho una leggera incontinenza che un pannolino mi dura più di una giornata. Il PSA fatto dopo 30 giorni ha portato un risultato di 0,04 ng/lg. E' un buon risultato oppure doveva essere totalemnte azzerato?. Purtroppo la disfunzione erettile è presente. Ho provato dopo 40 giorni a masturbarmi anche senza erezione e ho raggiunto l'orgasmo lo stesso. Il desiderio di una donna c'è l'ho ancora. E' tato un errore a provare l'orgasmo? Dopo l'orgasmo ho sentito dei dolorini nell'ano. E' normale? Gradirei un parere sulle domande poste. Grazie

Cornelia
Messaggi: 109
Iscritto il: lun 4 dic 2006 8:07
Località: Mendrisio
Contatta:

prostatectomia radicale

Messaggioda Cornelia » mar 21 ago 2012 13:32

Buongiorno,

non è stato un errore riprendere l’attività sessuale dopo l’intervento di asportazione della prostata. Non può aver fatto danni. Se i dolori in zona anale dovessero intensificarsi o persistere, chieda delucidazioni all’urologo. Compete a lui anche l’interpretazione del valore del PSA misurato dopo l’intervento di protatectomia.

Parli con l’urologo anche dell’incontinenza urinaria e della disfunzione erettile.

Legga a tale proposito l’opuscolo della Lega contro il cancro intitolato Il cancro e la sessualità maschile http://www.legacancro.ch/it/shop22/deta ... egoryid=59

Consulti anche i libretti dell’Associazione italiana malati di cancro, parenti e amici intitolati Il cancro della prostata e Sessualità e cancro: http://www.aimac.it/libretti.php Può rivolgersi all’Aimac telefonando al numero verde 840 503579 o scrivendo alla helpline info@aimac.it.

Partecipando agli incontri delle associazioni di autoaiuto si ha l’opportunità di parlare con persone che hanno vissuto o stanno vivendo un’esperienza analoga alla propria e di scambiarsi informazioni di vario tipo. Contatti Europa uomo Italia http://www.europa-uomo.org/ e usufruisca delle offerte di sostegno proposte da quest’associazione.

Distinti saluti.
Cornelia
Moderatrice

clareba

Re: prostatectomia radicale

Messaggioda clareba » ven 22 mar 2024 20:17

A Luglio 2022, all'età di 54 anni, dopo un controllo annuale DRE e PSA (3,9), l'urologo ha controllato i psa precedenti e visto la progressione in 10 anni da 1 a 3,9 mi ha consigliato RSM che ha evidenziato zona dubbia con PIRADS 4, fatta biopsia a dicembre 2022, referto positivo 3+3 a gennaio 2023, a seguire fatto Tac addome basso e scintigrafia, fortunatamente negative.
Febbraio 2023 visita IEO, dopo cher hanno esaminato il referto e dischetto in multidisciplinare mi consigliano sorveglianza attiva, così come il prof. .... (San Paolo Milano)(secondo parere).
Durante il 2023 eseguito diversi controlli psa i quali non hanno evidenziato nessuna proggressione.
A dicembre 2023 eseguito RNM IEO confermato quella precedente (un po' più piccolo da 9mm a 7mm), il 3 gennaio visita urologo IEO (dott. ....) il quale mi ha prescritto RNM Fusion(o in-bore o Index), solo 4 prelievi guidati dalla RNM, risultato gleason 4+3, il dottore dice che probabilmente anche prima era così, in ogni caso mi ha messo in lista per intervento (22 aprile 2024) in solvenza, ora sono in attesa, speriamo bene. Mi ha tranquillizzato relativamente agli effetti collaterali (disfunzione erettile e incontinenza).
Qualcuno ha avuto esperienze con dott matei dello IEO o comunque lo conosce?
Grazie
CL

clareba

Re: prostatectomia radicale

Messaggioda clareba » ven 22 mar 2024 23:37

A Luglio 2022, all'età di 54 anni, dopo un controllo annuale DRE e PSA (3,9), l'urologo ha controllato i psa precedenti e visto la progressione in 10 anni da 1 a 3,9 mi ha consigliato RSM che ha evidenziato zona dubbia con PIRADS 4, fatta biopsia a dicembre 2022, referto positivo 3+3 a gennaio 2023, a seguire fatto Tac addome basso e scintigrafia, fortunatamente negative.
Febbraio 2023 visita IEO, dopo cher hanno esaminato il referto e dischetto in multidisciplinare mi consigliano sorveglianza attiva, così come il prof. Bernardo Rocco (San Paolo Milano)(secondo parere).
Durante il 2023 eseguito diversi controlli psa i quali non hanno evidenziato nessuna proggressione.
A dicembre 2023 eseguito RNM IEO confermato quella precedente (un po' più piccolo da 9mm a 7mm), il 3 gennaio visita urologo IEO (dott.Victor Deleiu Matei) il quale mi ha prescritto RNM Fusion(o in-bore o Index), solo 4 prelievi guidati dalla RNM, risultato gleason 4+3, il dottore dice che probabilmente anche prima era così, in ogni caso mi ha messo in lista per intervento (22 aprile 2024) in solvenza, ora sono in attesa, speriamo bene. Mi ha tranquillizzato relativamente agli effetti collaterali (disfunzione erettile e incontinenza).
Qualcuno ha avuto esperienze con dott.Victor Deleiu Matei dello IEO o comunque lo conosce?
Grazie
CL

admin
Site Admin
Messaggi: 511
Iscritto il: ven 28 apr 2006 6:19
Località: Berna
Contatta:

Re: prostatectomia radicale

Messaggioda admin » mer 27 mar 2024 13:50

Buongiorno,
la vorrei rendere attento alla possibilità di partecipare a "I venerdì di Europa Uomo" in presenza oppure in videoconferenza.
Si tratterebbe di un'opportunità di scambio con altri uomini con un tumore della prostata.
Le auguro ogni bene per l'intervento.
Con i migliori saluti.
Cornelia
Moderatrice

clareba

Re: prostatectomia radicale

Messaggioda clareba » dom 28 apr 2024 9:23

A Luglio 2022, all'età di 54 anni, dopo un controllo annuale DRE e PSA (3,9), l'urologo ha controllato i psa precedenti e visto la progressione in 10 anni da 1 a 3,9 mi ha consigliato RSM che ha evidenziato zona dubbia con PIRADS 4, fatta biopsia a dicembre 2022, referto positivo 3+3 a gennaio 2023, a seguire fatto Tac addome basso e scintigrafia, fortunatamente negative.
Febbraio 2023 visita IEO, dopo cher hanno esaminato il referto e dischetto in multidisciplinare mi consigliano sorveglianza attiva, così come il prof. .... (San Paolo Milano)(secondo parere).
Durante il 2023 eseguito diversi controlli psa i quali non hanno evidenziato nessuna proggressione.
A dicembre 2023 eseguito RNM IEO confermato quella precedente (un po' più piccolo da 9mm a 7mm), il 3 gennaio visita urologo IEO (dott. ....) il quale mi ha prescritto RNM Fusion(o in-bore o Index), solo 4 prelievi guidati dalla RNM, risultato gleason 4+3, il dottore dice che probabilmente anche prima era così.
Aggiornamento, il 22 aprile 2024 mi sono operato allo IEO di Milenao, salvati i nervi e tolti i linfonodi, 6 giorni di ricovero, dimesso senza catetere, continenza sembra buona, a anche se l'urgenza alla minzione si fa sentire (però è passato solo un giorno). Attendo istologigo. Per il resto vi saprò dire.


Torna a “Cancro della prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite