Metastasi cerebrali da cancro al seno


Pannello di Controllo Moderatore
Marghe_rita
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 16 mar 2021 17:19

Metastasi cerebrali da cancro al seno

Messaggioda Marghe_rita » mar 16 mar 2021 17:59

Buonasera, sono arrivata qui per caso, perchè ancora, a distanza da 5 mesi da quando ho perso mia mamma, cerco su internet informazioni sulla sua malattia e sulle terapie, come se ancora potessi fare qualcosa, forse sto impazzendo, non lo so. Mia madre se n'è andata lo scorso ottobre per metastasi cerebrali e carcinosi meningea da neoplasia mammaria operata e curata 22 anni fa, con recidiva dopo alcuni anni. Insomma, per 3 volte la malattia ha provato a prendersi mia mamma e la terza purtroppo ci è riuscita. L'ultima volta e' successo tutto molto in fretta, è cominciata all'inizio del 2020, poco prima che scoppiasse il caos del coronavirus, e sembrava solo un mal di schiena, e poi è diventata un'odissea, con la diagnosi di cancro metastatico alla fine di aprile. Non poteva più camminare e questo è stato molto duro da accettare per lei, quasi più della diagnosi del tumore. Io e mio padre abbiamo fatto tutto quello che abbiamo potuto per lei e avremmo fatto ancora di più...alla fine di settembre la risonanza di controllo era perfetta, metastasi quasi tutte sparite o rimpicciolite, lei non camminava ma per il resto lottava insieme a noi, eravamo proiettati verso il futuro, pieni di speranza, o almeno io lo ero e cercavo di trasmetterle questa speranza. Progettavo di portarla al mare il prima possibile dopo i mesi terribili trascorsi, progettavo di portarla a vedere il mio nuovo appartamento comprato appena prima che iniziasse tutto...e invece all'improvviso è cambiata, così, da un giorno all'altro, era confusa, ha smesso di mangiare...l'hanno ricoverata subito..all'inizio parlava in modo strano, poi ha smesso di parlare del tutto...dopo una settimana l'hanno trasferita nella clinica delle terapie palliative, io e mio papà ci davamo il cambio per starle accanto, ma non potevamo restare la notte, così il secondo giorno che era lì prima di andare via le ho detto "ciao mamma, io vado, ora resta qui il papà con te, tu stai più tranquilla che puoi, ci vediamo domani"...la notte stessa è arrivata la telefonata che non avrei mai voluto ricevere. Mi hanno detto che non ha sofferto, e io ci credo, perchè quando l'ho rivista sembrava dormisse, mi sono chiesta perchè non si svegliasse sentendo tutto il trambusto che aveva intorno. Non mi sono ancora ripresa dallo schock, dormo male, penso sempre a lei, mi chiedo se ho sbagliato qualcosa, se si poteva prevedere questa cosa terribile, se avrei potuto accorgermi prima che c'era qualcosa che non andava e magari le cose sarebbero andate diversamente. Invece è cominciata così, come un mal di schiena, e ora la mia mamma non c'è più. Scusate per lo sfogo, ne avevo tanto bisogno. Non so se qualcuno lo leggerà o avrà qualcosa da dirmi, vorrei solo sapere come fare a superare questo strazio, perchè più passa il tempo e più mi sembra di stare peggio.

Cornelia
Messaggi: 105
Iscritto il: lun 4 dic 2006 8:07
Località: Mendrisio
Contatta:

Re: Metastasi cerebrali da cancro al seno

Messaggioda Cornelia » mer 24 mar 2021 14:20

Buongiorno Marghe_rita
Grazie per aver condiviso con noi il Suo vissuto e il Suo dolore per la perdita di Sua mamma. Ci vuole una buona dose di coraggio e di generosità per aprirsi a un pubblico vasto e anonimo come lo è l’utenza di questo forum.
Chi ha letto il Suo messaggio è rimasto muto di fronte alla Sua sofferenza. Neppure io me la sento di impartire consigli su come affrontare un lutto importante. Vorrei però che il Suo appello trovi eco e azzardo quindi un suggerimento: Che ne pensa di aggregarsi a un gruppo di sostegno psicologico e di auto muto aiuto per persone che - come Lei - hanno perso una persona cara?
Ecco un motore di ricerca che Le potrebbe facilitare la ricerca di un gruppo lutto in Svizzera.
Per imparare a conoscere persone in Italia che stanno vivendo un lutto o “che ci sono già passate” potrebbe chiedere consiglio all’Associazione italiana malati di cancro, parenti e amici AIMaC.
Esprimere le proprie emozioni e i propri pensieri in uno spazio protetto in presenza di persone che condividono la stessa esperienza può dare sollievo e incoraggiare ad attivare le proprie risorse personali per affrontare il proprio lutto, magari ispirandosi alle modalità osservate in altri.
Sarebbe molto utile per altri utenti in lutto avere Sue notizie non appena se La sentirà di scrivere di nuovo in questo forum. Per molti è rassicurante rendersi conto di non essere i soli a provare determinate emozioni e ad avere ripensamenti. Inoltre sarebbe interessante per noi ricevere un Suo riscontro in merito al mio suggerimento.
Non c’è una via giusta o sbagliata per affrontare un lutto. Il nostro forum potrebbe essere la forma di sostegno che fa per Lei in questo momento. Se invece si sarebbe aspettata più di una reazione al Suo messaggio, ci farebbe piacere sapere se ha potuto beneficiare di uno scambio proficuo, per esempio, nell’ambito di un incontro per persone in lutto oppure se scarta a priori questa opzione perché non Le si confà.
Le auguro ogni bene.
Cornelia
Moderatrice


Torna a “Tumori cerebrali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite